40%
Disponibile
Tommaso, l'altro vangelo
Nicholas Perrin

Tommaso, l'altro vangelo

Prezzo di copertina: Euro 19,50 Prezzo scontato: Euro 16,50
Collana: Books
ISBN: 978-88-399-2865-8
Formato: 13,5 x 21 cm
Pagine: 232
Titolo originale: Thomas, the Other Gospel
© 2008

In breve

Il volume documenta, con un linguaggio rigoroso ma accessibile al grande pubblico, lo stato attuale delle ricerche scientifiche sul vangelo apocrifo attribuito a Tommaso, mettendo in luce tanto le analogie quanto le differenze rispetto ai quattro vangeli della tradizione canonica.

Descrizione

Tra i cosiddetti vangeli apocrifi, il Vangelo di Tommaso, proveniente dalla collezione recuperata a Nag Hammadi, sembra il più simile ai vangeli canonici, per il fatto che dà tutta l’impressione di trasmettere proprio le parole dello stesso Gesù. Dato che avrebbe potuto gettare luce sulle parole autentiche dell’insegnamento di Gesù, il Vangelo di Tommaso ha attirato l’attenzione più di qualunque altro testo di Nag Hammadi o di qualunque vangelo non canonico, sia a livello scientifico sia a livello popolare.
È passato molto tempo dalla scoperta di Nag Hammadi, circa sei decenni fa. È tempo di fare una pausa e di vedere dove siamo arrivati nella discussione, ma non senza critica. Non è suffi ciente chiedersi «che cosa si dice in questi giorni sul Vangelo di Tommaso», ma dobbiamo anche chiederci se «ciò che si sta dicendo» è sensato.
Il libro di Nicholas Perrin riprende l’intera questione, descrivendo i modi in cui il Vangelo di Tommaso è simile e dissimile dai quattro vangeli che sono stati tramandati per quasi duemila anni.
Una trattazione scientifica e, tuttavia, accessibile su un testo che è diventato di grande attualità.

Recensioni

«Con una ricostruzione brillante, scientifica e accessibile a ogni lettore, l'autore dimostra che "Tommaso" non è antico come i vangeli canonici, né indipendente, né tantomeno superiore.
Mentre spesso si parla di questi temi senza seri fondamenti, lo studio di Perrin offre solide e convincenti argomentazioni, davvero utili per chi è interessato alla questione degli apocrifi».



C. Doglio, in Parole di Vita 1 (2009) 62

«Ecco un saggio ben documentato e argomentato in modo rigoroso, ma nondimeno intenzionalmente assai accessibile e accattivante sul piano espositivo, il cui autore, [...] intende offrire al lettore uno "status quaestionis" ("Quello che si dice") e una presentazione personale ("Quello che si dovrebbe dire") circa le numerose problematiche relative al Vangelo di Tommaso. [...]
Al di là del solido e originale apporto storico-critico, Perrin ci sembra meritare un'ulteriore sottolineatura anche a motivo dell'emergere a più riprese nella sua stesura di validi spunti per una più attenta ponderazione del rapporto tra scienza storica delle origini cristiane e riflessione teologica».



F. Pieri, in Rivista di Teologia dell'Evangelizzazione 26/2 (2009) 553s.

«Spero che la tesi di Perrin venga accolta dalla comunità scientifica e che faccia piazza pulita di tante elaborate e fantasiose teorie che vorrebbero considerare il “Vangelo di Tommaso” fonte altrettanto valida, se non di più, dei Vangeli sinottici per una storia di Gesù».






G. Segalla, in Studia Patavina 55/3 (2008) 934-937

«Dopo il bombardamento mediatico del fantasioso Codice da Vinci di Dan Brown, gli apocrifi godono di un rinnovato interesse e si trasformano sempre più in trame per narrativa di consumo o per fiction da cassetta. Nicholas Perrin, docente di Nuovo Testamento a Wheaton (Illinois), ha scritto un acuto saggio, riproponendo l'intera questione del Vangelo di Tommaso e, nella selva interpretativa, si chiede con arguzia se "ciò che si sta dicendo" su di esso sia sensato».



A. Torno, in Corriere della Sera dell'8 novembre 2008, 46