Disponibile
Gesù e la Chiesa
Thomas Söding

Gesù e la Chiesa

Che cosa dice il Nuovo Testamento?

Prezzo di copertina: Euro 31,00 Prezzo scontato: Euro 26,35
Collana: Books
ISBN: 978-88-399-2867-2
Formato: 13,5 x 21 cm
Pagine: 368
Titolo originale: Jesus und die Kirche. Was sagt das Neue Testament?
© 2008

In breve

Un grande biblista esplora le origini del cristianesimo per attingere impulsi utili a noi oggi. Perché la Chiesa? Chi vi appartiene? Come può mettersi a servizio di Dio e degli uomini? La Chiesa ha un futuro? L’autore non pretende di dare risposte risolutive; intende piuttosto aiutare a capire meglio quel messaggio gioioso di cui la Chiesa vive.

Descrizione

Perché esiste una Chiesa? E chi vi appartiene? E come questa Chiesa può mettersi a servizio di Dio e degli uomini? Ed ha un futuro?
Molte risposte, molte aspettative ed esperienze, tante speranze e tante delusioni. È inevitabile un ripensamento sulla base delle origini neotestamentarie: un ritorno a Gesù di Nazaret, al modo di credere dei primi cristiani.
Thomas Söding illustra importanti approcci partendo dagli scritti del Nuovo Testamento: non per fornire ricette idonee a risolvere i problemi che oggi ci angustiano, ma per far capire meglio quel messaggio gioioso di cui la Chiesa vive.
Un grande biblista esplora le origini del cristianesimo per attingere impulsi per il presente.

«Se non si respira con la lunga tradizione della Chiesa e non ci si lascia sollecitare dallo spirito genuino degli inizi, non si sarà in grado di stabilire una diagnosi veritiera, né una terapia efficace a curare i mali che affliggono i cristiani di oggi in crisi di identità» (Th. Söding).

Commento

Recensioni

Questo volume, la cui lettura è consigliata a tutti coloro che hanno a cuore la vita e la missione ecclesiali, ma anche a coloro che talvolta senza troppa conoscenza problematizzano pregiudizialmente la realtà ecclesiale, si segnala per la centralità dell'argomento in questione - il rapporto tra Cristo e la Chiesa -, per la puntuale analisi dei documenti, condotta senza indulgere in troppi tecnicismi (anche le note a pie' di pagina sono ridotte all'essenziale), per le prospettive ecclesiologiche ed ecclesiali conseguenti a tale disamina delle fonti. Lettori con motivazioni diverse possono dunque usufruire di questa ricerca, ma per tuttti e per ciascuno l'A. offre abbondanti e convincenti argomentazioni circa il fatto che un corretto giudizio - anche problematico - sulla Chiesa e ogni sua riforma non possono prescindere dalla relazione fondativa e fondante della Chiesa con Gesù Cristo che i testi del NT illuminano, offrendo nel contempo indicatori non alterabili per una sua corretta interpretazione.

S. Mazzolini, in La Civiltà Cattolica 3807 del 07/02/09 pp. 304-306