Disponibile
La fede come opzione
Hans Joas

La fede come opzione

Possibilità di futuro per il cristianesimo

Prezzo di copertina: Euro 25,00 Prezzo scontato: Euro 21,25
Collana: Giornale di teologia 366
ISBN: 978-88-399-0866-7
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 280
Titolo originale: Glaube als Option. Zukunftsmöglichkeiten des Christentums
© 2013

In breve

Edizione italiana a cura di Paolo Costa

Hans Joas propone una visione alternativa della secolarizzazione e tratta delle sfide sociali e intellettuali che il cristianesimo si trova oggi ad affrontare. Per Joas la fede deve poter essere sperimentata come un’articolazione convincente delle esperienze personali più intense e le chiese devono accettare il fatto che la fede è ormai diventata un’opzione.

Descrizione

La modernizzazione conduce necessariamente alla secolarizzazione? La secolarizzazione porta inevitabilmente alla decadenza morale? Anche se la situazione religiosa attuale è caratterizzata dalla contestazione di vecchie idee e da una crescita generale delle possibilità di scelta, parlare in modo sommario della modernità non aiuta a comprendere la fase storica che stiamo vivendo.
In questo libro Hans Joas propone una visione alternativa della secolarizzazione e parla delle sfide sociali e intellettuali di fronte alle quali si trova oggi il cristianesimo. Per aprirsi al futuro, da un lato la fede deve poter essere sperimentata come un’articolazione convincente delle esperienze personali più intense e, dall’altro, le chiese istituzionali devono accettare il fatto che, a causa della diffusione della incredulità, la fede è ormai diventata un’opzione.

Recensioni

«Hans Joas, sociologo e filosofo tedesco, si presenta al dibattito pubblico con la proposta di una riflessione originale che riguarda quale possa essere oggi il senso della religione, la sua specificità e necessità, culturale e sociale. Egli cerca, in effetti, di elaborare un discorso aperto sulla religione e sul ripensamento che essa dovrebbe svolgere al suo interno nell'era globale e post-moderna, con lo scopo di superare il conflitto tra credenza e non credenza, attraverso l'accettazione della contingenza della condizione umana nei confronti della quale la fede può incarnare ed esprimere esigenze e potenzialità antropologiche profonde».


C. Caltagirone, in Ricerche Teologiche 2/2013, 499-506

«Un'opera magnifica, che merita una lettura attenta per le importanti questioni che affronta con competenza e ottima conoscenza dei temi trattati».


Actualidad Bibliografica 2/2014

«Joas ci stimola a una riflessione sui concetti di modernizzazione e secolarizzazione, presentandoci un futuro plurireligioso, in cui l’accettazione della contingenza può dare nuova linfa alla fede».


Jesus 3/2014

«Nel volume lo studioso esamina il fenomeno della secolarizzazione da punti di vista insoliti e risponde a domande come quella se la modernità porti inevitabilmente alla decadenza morale, giungendo a teorie non prevedibili e controcorrente in cui prende atto della situazione senza sterili nostalgie».


Avvenire del 18 dicembre 2013