Disponibile
Introduzione alla teologia
Bernard Sesboüé

Introduzione alla teologia

Storia e intelligenza del dogma

Prezzo di copertina: Euro 16,00 Prezzo scontato: Euro 13,60
Collana: Introduzioni e trattati 48
ISBN: 978-88-399-2198-7
Formato: 16 x 23 cm
Pagine: 160
Titolo originale: Introduction à la théologie. Histoire et intelligence du dogme
© 2019

In breve

Una introduzione solida e sintetica alla teologia cristiana. Scritta in un linguaggio fluido, è destinata in particolare agli studenti che iniziano gli studi di teologia e di scienze religiose: li aiuta a orientarsi nel pullulare delle discipline teologiche e a trovare con metodo un perno unitario per la propria ricerca, avendo come centro di gravità la teologia dogmatica. Sono pagine chiare e autorevoli, che forniscono uno spettro di valide informazioni su un campo davvero vasto.

Descrizione

Come orientarsi fra le svariate discipline che rientrano nell’orbita della teologia? Anzi: che cosa si intende esattamente con “teologia”? Queste pagine si propongono di chiarire i concetti in gioco e di offrire un insieme di informazioni non solo corrette ma adeguate su un ambito che è davvero vasto. Prendendo come proprio centro di gravità la teologia dogmatica, quest’opera intende inquadrarla alla luce del suo passato, del suo presente e del suo avvenire.
Sesboüé spiega allora che la teologia dogmatica non è il dogma: è la disciplina umana che cerca di capire nel modo migliore il contenuto del dogma. Dal punto di vista cristiano, la teologia avrà come oggetto centrale l’evento storico raccontato nella Bibbia e il cui apice è la venuta, morte e risurrezione di Gesù di Nazaret, proclamato dai cristiani Cristo e Signore, e adorato come Dio. Questo avvenimento prosegue in un’altra storia, quella della Chiesa, di cui Gesù di Nazaret è il fondatore e il fondamento. Per questo motivo, la teologia cristiana è in larga misura una storia, scienza dell’uomo per eccellenza.

Recensioni

Con un lavoro essenzialmente divulgativo l’a., uno dei più celebri teologi francesi, presenta al lettore un quadro piuttosto esatto di cosa sia e di cosa tratti la teologia. Come suggerito dal sottotitolo, il vol. chiarisce il significato di teologia dogmatica che non si deve identificare con il dogma sic et simpliciter, quanto piuttosto con la disciplina umana che tenta di approfondire, dunque di spiegare il contenuto del dogma e dei dogmi proprio in virtù del fatto che il termine dogma esprime il contenuto, o meglio i vari contenuti della fede. Libro agile, rigoroso, di cui si consiglia la lettura specie ai giovani studenti di teologia.
D. Segna, in Il Regno 10/2019, 286

È un manuale che, come il titolo promette, fornisce gli elementi basilari per avviare allo studio della teologia dogmatica. Questo è infatti il punto di vista prescelto dall'autore per assistere uno studente che muove i primi passi nell'apprendimento della disciplina, proponendo la teologia dogmatica, e non l'apologetica, quale fondamento della riflessione sul divino.

Un'occhiata all'indice, molto dettagliato, è sufficiente a cogliere il carattere e i tratti salienti di un'opera scarna, essenziale, mirata a trasmettere le basi di una disciplina che, non è ben chiaro perché, insiste nel presentarsi con l'appellativo di scienza. I tratti umanistici dello studio risultano comunque evidenti, nell'uso continuo di riferimenti storici e nella proposizione costante delle opere dei maggiori pensatori, che vengono ridotti ai capiscuola: Ireneo da Lione, Origene, sant'Agostino per la patristica e poi Boezio, Tommaso d'Aquino e Bonaventura per la scolastica. La contemporaneità è presentata attraverso l'opera di Karl Barth, Hans Urs von Balthasar e Karl Rahner.


S. Valzania, in Radio InBlu – La Biblioteca di Gerusalemme 4 maggio 2019