Disponibile
Fede di Israele e messaggio cristiano
Alessandro Sacchi

Fede di Israele e messaggio cristiano

Alle radici del cristianesimo

Prezzo di copertina: Euro 13,50 Prezzo scontato: Euro 11,48
Scarica:
Collana: IBO - interpretare la Bibbia oggi 2.7
ISBN: 978-88-399-2466-7
Formato: 13,5 x 21 cm
Pagine: 192
© 2001

In breve

L'autore intende mettere il lettore a contatto diretto con l'insegnamento di Gesù e dei suoi primi discepoli, così come si è configurato nel suo ambiente giudaico, senza entrare nel merito dei suoi sviluppi successivi. Da questa ricerca emerge una visione originale del cristianesimo, aperta al mondo ebraico, ai seguaci di altre religioni e a ogni uomo o donna di buona volontà.

Commento

Recensioni

L’autore desidera, con questo suo agile libro, venire incontro alle esigenze di persone impegnate nella catechesi e d’intellettuali che, pur avendo simpatia per “le cose della chiesa”, non hanno talvolta a portata di mano un prontuario chiaro, rapido e completo sulla dottrina biblica cristiana. Il S. affronta questo non facile compito con coraggio e raggiunge un traguardo soddisfacente. Egli sa mettere a frutto le sue attitudini di studioso della Bibbia e di docente, e sa sbriciolare argomenti difficili con maestria. Certo, egli non si propone di discutere questioni bibliche contemporanee importanti di alto livello, e quindi la nostra recensione non può andare nei dettagli del suo testo, che ha un taglio divulgativo. Si può, tuttavia, osservare che vi è una certa differenza di tono tra il discorso generale introduttivo e le singole questioni. Mentre il primo si mostra aperto e aggiornato pur nella sua sinteticità, le seconde ripropongono le tesi dell’esegesi tradizionale. Tuttavia, come si diceva, l’opera mantiene la sua utilità. Essa attua i suoi scopi con una sapiente articolazione teologico-biblica in 8 capitoli: 1) la salvezza; 2) il peccato; 3) castigo e perdono; 4) il crocifisso risorto; 5) il messia intronizzato; 6) la Chiesa; 7) la vita cristiana; 8) il Dio dei cristiani. Come si può notare, una piccola “summa” nella quale il fondamento è dato dalla Bibbia, parola rivelata di Dio, vista nella sua globalità e nell’interrelazione costante tra l’Antico e il Nuovo Testamento, elemento questo altamente lodevole di fronte alla perenne tentazione dei fedeli di staccare troppo il Nuovo dall’AT, facendo di quest’ultimo una premessa tanto doverosa quanto inutile. Chiude il libretto un utile glossario.

Antonianum 79 (2/2004) 376-377