Disponibile
«Credo la Chiesa»
Christian Duquoc

«Credo la Chiesa»

Precarietà istituzionale e Regno di Dio

Prezzo di copertina: Euro 25,00 Prezzo scontato: Euro 21,25
Scarica:
Collana: Giornale di teologia 284
ISBN: 978-88-399-0784-4
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 344
Titolo originale: «Je crois en l'Église». Précarité institutionnelle et Règne de Dieu
© 2001

In breve

Lo scopo dell'opera è quello di far pensare insieme la necessità dell'istituzione ecclesiale e la grandezza del Regno annunciato; per questo, il teologo francese avanza l'ipotesi che la precarietà riconosciuta e accettata condiziona la verità della testimonianza.

Descrizione

La Chiesa cattolica soffre di disfunzioni istituzionali: caso dei divorziati risposati, problema dei ministeri, difficoltà in campo etico, rigidità dottrinali, indifferenza nei confronti dell'opinione pubblica cristiana sono temi ricorrenti. Certo, c'è motivo di rallegrarsi per il fatto che l'autorità ecclesiale si sia coraggiosamente decisa a favore dei poveri e degli esclusi, abbia rotto con l' antisemitismo e manifestato coraggio nel dialogo interreligioso. Tuttavia c' è motivo per deplorare che questa apertura sul mondo sia accompagnata da un irrigidimento della tradizione interna.
Denunciare carenze, colpe, mancanza di immaginazione o di iniziativa non può risolvere le questioni suscitate dall'apatia dell'istituzione. È invece un compito teologico necessario manifestare che la Chiesa terrena prende la sua forza e la sua precarietà dalla predicazione del Regno di Dio.
Lo scopo dell'opera è quello di far pensare insieme la necessità dell'istituzione ecclesiale e la grandezza del Regno annunciato, per questo l'autore avanza l'ipotesi che la precarità riconosciuta e accettata condiziona la verità della tesimonianza.