Disponibile
Il discorso della montagna
Eberhard Schockenhoff

Il discorso della montagna

Appello a essere cristiani

Prezzo di copertina: Euro 28,50 Prezzo scontato: Euro 24,23
Collana: Books
ISBN: 978-88-399-2885-6
Formato: 13,5 x 21 cm
Pagine: 288
Titolo originale: Die Bergpredigt. Aufruf zum Christsein
© 2017

In breve

Nel Vangelo di Matteo, i capitoli 5–7 sono il brano più pericoloso e rivoluzionario della Bibbia cristiana. Quali sono le questioni fondamentali che pone oggi quel peculiare testo?

Descrizione

Il discorso della montagna non dà risposte rassicuranti, a buon mercato, ma pone domande decisive, nel rispondere alle quali viene interpellata da cima a fondo la nostra condotta di vita. Tradurre per il nostro presente il discorso tenuto da Gesù in Matteo 5–7 esige grande onestà, richiede cioè che lo si accetti come una spina nel fianco del cristianesimo. La tentazione di “addomesticare” le Beatitudini e le cosiddette antitesi di Gesù, per disinnescarne il potenziale dirompente, è sempre dietro l’angolo.
Schockenhoff, noto teologo tedesco studioso di etica, raccoglie la sfida di leggere il testo in modo rigoroso e credibile, cercando di applicarne le sollecitazioni esigenti alle sfide etiche del presente – nell’ambito privato dell’esistenza personale, nella convivenza sociale degli uomini e nella cooperazione tra i popoli nel sistema internazionale degli stati.

Recensioni

Nel Vangelo di Matteo il Discorso della montagna, che comprende i cc. 5, 6 e 7, rappresenta per molti la carta d’identità del cristiano. Questo discorso è l’autorivelazione di Dio o è il risultato dell’elaborazione di un rabbino? I comandamenti lì presenti sono dei precetti o dei consigli? Sicuramente li incontriamo nella Bibbia, soprattutto nei Salmi, ma Gesù li legge in termini escatologici, e non come frutto delle opere. Certamente in Luca le beatitudini sono rivolte ai discepoli, mentre in Matteo assumono un carattere universale. I precetti di Gesù, seppure inapplicabili in senso rigoroso, impegnano però il fedele a declinarli nelle singole situazioni, e l’a. svolge un approfondimento a questo proposito. L’etica della responsabilità e l’etica dell’intenzione trovano comunque una sintesi nella «via caritatis».
G. Azzano, in Il Regno Attualità 6/2017

I capitoli 5-7 del Vangelo di Matteo presentano il Discorso della montagna. Esso non dà risposte rassicuranti, a buon mercato, ma pone domande decisive che interpellano tutta la nostra condotta di vita. Parte da questo presupposto il libro di Schockenhoff, noto teologo tedesco studioso di etica. L’autore legge il testo in modo rigoroso e credibile, cercando di applicarne le sollecitazioni esigenti alle sfide etiche del presente, nell’ambito privato dell’esistenza personale, nella convivenza sociale degli uomini e nella cooperazione tra i popoli nel sistema internazionale degli Stati.
F. Mariucci, in La Voce 9 (10 marzo 2017)