Disponibile
Gesù il Cristo
Walter Kasper

Gesù il Cristo

Prezzo di copertina: Euro 32,00 Prezzo scontato: Euro 27,20
Scarica:
Collana: Biblioteca di teologia contemporanea 23
ISBN: 978-88-399-0323-5
Formato: 16 x 23 cm
Pagine: XXIV + 412
Titolo originale: Jesus der Christus
© 1975, 201613

In breve

Un completo trattato di Cristologia, che viene riedito con una nuova Prefazione (1992) nella quale si sintetizzano gli sviluppi della discussione cristologica nel corso degli ultimi due decenni.

Descrizione

Preparato da un lavoro decennale di studio e di magistero accademico la Cristologia di Walter Kasper è un'opera che si richiama alla scuola cattolica di Tubinga e in particolare agli schemi cristologici di Karl Adam e di Josef Ruprecht Geiselmann. Intento dell'opera non è quello di ripetere in modo sterile i vecchi discorsi, e nemmeno di ragguagliare, sfruttando l'enorme materiale a disposizione, sulle innumerevoli e nuove questioni di carattere esegetico, storico e sistematico. Qui si mira piuttosto ad evidenziare, con una riflessione approfondita e metodica, i motivi dominanti della tradizione e della ricerca contemporanea, per vagliarli e utilizzarli in vista di una nuova impostazione sistematica della cristologia, che riproponga in modo responsabile di fronte al pensiero moderno le ricchezze della tradizione e i risultati del dibattito contemporaneo.
Un completo trattato di Cristologia, che viene riedito con una nuova Prefazione (1992) nella quale si sintetizzano gli sviluppi della discussione cristologica nel corso degli ultimi due decenni.

Recensioni

Va sicuramente ricordato il saggio di Kasper, frutto dell'attività di insegnamento dell'autore e comparso per la prima volta in lingua italiana nel 1975. In esso, al di là della riflessione sui dati della Scrittura e della tradizione, particolare attenzione viene riservata all'esposizione della ricerca e del dibattito contemporaneo intorno al mistero di Cristo al fine di mostrare come la fede si debba continuamente confrontare e incarnare nel nostro presente.


P. Sguazzardo, in >i>CredereOggi 211 (1/2016) 142