Disponibile
Introduzione all'etica cristiana
Giannino Piana

Introduzione all'etica cristiana

Prezzo di copertina: Euro 15,50 Prezzo scontato: Euro 13,18
Collana: Giornale di teologia 367
ISBN: 978-88-399-0867-4
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 264
© 2014, 20152

In breve

L’etica cristiana è stata per molto tempo identificata – e spesso lo è tuttora – con un catalogo dettagliato di norme, destinate a segnare un limite invalicabile al comportamento dell’uomo in tutti gli ambiti della vita e, dunque, a coartarne la libertà. Questo modello ha finito, purtroppo, per deformare l’identità della morale annunciata nei vangeli. Il presente volume intende sfatare questa visione, proponendo il messaggio morale della rivelazione cristiana nella sua autenticità e radicalità liberante.

Descrizione

La proposta etica della rivelazione biblica si presenta come assai esigente, connotata da tratti di radicalità: rinvia a stili di vita improntati all’ideale di perfezione. Il suo orientamento di fondo è però positivo, perché in ultima analisi consente di fare esperienza di una profonda liberazione interiore. Lungi dal rinchiudere la condotta umana entro rigidi steccati normativi, la fede cristiana la apre a orizzonti esaltanti. Dà all’esistenza un grande respiro e promuove l’autentica crescita dell’uomo, proiettandolo nel futuro e promettendogli la felicità.
Partendo allora dall’analisi del contesto biblico e dalla rilevazione dei presupposti teologici che fondano l’etica cristiana, vengono qui riproposte, in modo nuovo e originale, le grandi categorie che ne definiscono l’impianto strutturale: persona e opzione fondamentale, coscienza e norma, legge naturale e responsabilità, peccato e virtù. La vita morale del cristiano appare così come un cammino di permanente rinnovamento interiore alla sequela di Gesù di Nazaret, che si traduce nell’assunzione di atteggiamenti e di comportamenti ispirati alla logica della solidarietà fraterna e finalizzati alla promozione della pace universale.

Recensioni

In forma sintetica e quasi a mo’ di bilancio di una lunghissima produzione sui più diversi temi morali, l'A. presenta un'introduzione all'etica cristiana (di fatto, cattolica). Sorvolando sulla storia della teologia morale, dopo una brevissima introduzione dedicata alla crisi attuale dell'etica, Piana propone una sommaria presentazione della morale nella S. Scrittura e una successiva più articolata proposta su «I presupposti teologici». Nella seconda parte riprende alcune delle tradizionali e classiche categorie interpretative della morale. La riflessione è ragionata, intelligente, equilibrata, frutto di una notevole esperienza nel campo e questo la raccomanda come una prima introduzione. Manca tuttavia un taglio teorico che sia realmente unitario in modo da pensare l'esperienza morale in modo sintetico, al di là della mera giustapposizione di fede/morale, persona/agire, conoscenza/ libertà, trascendentale/categoriale, umano/cristiano, coscienza /nonna, legge naturale/legge nuova.


M. Chiodi, in Orientamenti Bibliografici 46/2015, 37

«In questo volume Giannino Piana fornisce chiavi interpretative delle leggi morali nella Bibbia, significato e limite delle norme, per cogliere quel messaggio di libertà che ci è stato consegnato attraverso una nuova legge. Messaggio di libertà perché afferma con potenza una proporzione fondamentale: un atto è tanto più etico quanto più è umano, ed è tanto più umano quanto più è etico. È un atto condizionato da autonomia e da una libertà non assoluta, bensì limitata dalla soggettività umana stessa. Analizzando le categorie filosofiche che costituiscono la filosofia morale (coscienza, responsabilità, norma, libertà), e ricongiungendole all'etica cristiana, l'A. arriva a concepire un'etica basata sulla libertà umana, caratterizzata da verità e azione. […] E dunque, quando Gesù ripete "vi dico", invita l'uomo alla riflessione, a prospettive di arricchimento per la sua felicità, non ammonisce o indica normative da rispettare. Perché il cristiano perfetto non esiste, l'etica biblica non dà rigide regole da seguire, ma offre il diritto a essere felice».


I. De Lillo, in Aggiornamenti Sociali n. 06-07/2015

«In “Introduzione all’etica cristiana” il teologo novarese Giannino Piana illustra il volto autentico della morale cattolica: non una casistica di possibili peccati ma la proposta, anche se esigente, di un cammino di libertà, cosicché la vita del discepolo di Gesù si configura come un itinerario di conversione permanente che conduce a un’esistenza gioiosa e a una convivenza pacifica».


F. Casazza, in La Voce 10/2014

«Una introduzione al messaggio etico del cristianesimo particolarmente utile per quei lettori che si avvicinano per la prima volta alla teologia morale fondamentale sia per ragioni di studio che di ricerca personale».


G. Quaranta, in Studia Patavina n. 1/2015 pp. 261-262

«Il testo riconduce alle origini e al reale significato della morale cristiana. La crisi dell'etica può essere superata solo riandando alla Parola, che non è, come spesso viene proposta o identificata, come un insieme rigido di norme, incasellate in un'algida casistica, che toglierebbero all'essere umano il bene della libertà. Il Vangelo è, in realtà, davvero rivoluzionario, perché offre all'uomo continue sfide, nella sequela con Gesù Cristo. Il tutto in nome della pace, della charitas e della solidarietà tra esseri umani».


In Jesus 3/2015

«Quando si parla di crisi della «pratica» religiosa – e le indagini statistiche degli ultimi decenni sono piene di dati e ragionamenti in proposito – si parla soprattutto di crisi della morale cristiana, sia essa quella personale che quella pubblica. Per affrontare tale crisi, tocca tornare ai fondamenti. Cosa che fa, in maniera molto precisa e molto acuta, questo volume di uno dei più stimati teologi morali italiani».


Jesus 3/2014