Disponibile
Domande islamiche, risposte cristiane
Christian W. Troll

Domande islamiche, risposte cristiane

Prezzo di copertina: Euro 15,50 Prezzo scontato: Euro 13,18
Collana: Giornale di teologia 343
ISBN: 978-88-399-0843-8
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 192
Titolo originale: Muslime fragen, Christen antworten
© 2010

In breve

In un contesto di incontro, di scambio e di dialogo fra musulmani e cristiani, nei primi sorgono spesso delle domande circa la fede e la vita dei secondi. Quelle domande trovano una risposta teologica in questo libro, che si incarica di chiarire le rispettive posizioni di chiesa e moschea, offrendo un aiuto eccellente per una informazione oggettiva e per potersi orientare.

Descrizione

L’incontro fra musulmani e cristiani avviene sempre più spesso. Sovente i primi si interrogano sulla fede dei secondi. Lo studio analizza dodici delle più importanti domande e spiega la radice da cui provengono. In esso vengono chiarite le posizioni cristiane a partire dalla teologia cristiana e dall’esperienza di dialogo con i musulmani, e si sviluppano dei tentativi di risposta comprensivi ed equi. In questo modo il volume offre a cristiani e musulmani un aiuto eccellente per orientarsi e una base di partenza per il dialogo comune.

Recensioni

«L'Autore mette in risalto la "via dell'amore" che trova riscontro anche nei mistici musulmani. In definitiva, per il fedele, sia cristiano che musulmano, "l'uomo è opera delle mani di Dio, creato a sua somiglianza e destinato a ritornare a lui" (p. 172). Questa comune vocazione costituisce, dunque, un'eguaglianza basilare fra tutti gli esseri umani, al di là delle differenze di razza, di posizione sociale e di religione. Su questa base si può costruire sia la collaborazione tra credenti, sia il rispetto per le persone, perché l'essere umano non può mai diventare mezzo per raggiungere un fine. Con tale appello, di sapore kantiano, si conclude questo pratico e chiaro volume, arricchito da una buona bibliografia in lingua italiana, che permette ulteriori approfondimenti su di un tema cruciale per il nostro futuro».


L. Dal Lago, in CredereOggi 179/5 (2010) 111s.