Disponibile
Tolleranza e libertà religiosa
Karl Lehmann

Tolleranza e libertà religiosa

Storia e presente in Europa

Prezzo di copertina: Euro 16,00 Prezzo scontato: Euro 13,60
Collana: Giornale di teologia 392
ISBN: 978-88-399-0892-6
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 176
Titolo originale: Toleranz und Religionsfreiheit. Geschichte und Gegenwart in Europa
© 2016

In breve

Cosa significa oggi, per la convivenza civile, essere tolleranti? Come si pone, nelle nostre società, il discorso sulla libertà di religione sul piano della vita pubblica? «Parlando di tolleranza e di libertà religiosa è importante per me adottare un approccio filosofico, ma anche uno storico e sociale. Non si dimentichi, poi, che per oltre vent’anni sono stato presidente della Conferenza episcopale tedesca: sull’argomento, mi sono potuto confrontare con tantissime esperienze concrete» (K. Lehmann).

Descrizione

Essere tolleranti significa che niente e nessuno può pretendere di possedere la verità? E, diametralmente all’opposto di questo relativismo, esistono soltanto il fanatismo e il fondamentalismo religioso? In questo senso, il discorso sulla libertà religiosa come si pone sul terreno della vita pubblica, della convivenza civile?
La tolleranza, specialmente se si parla di religione, ha dovuto – e deve tuttora – essere conquistata superando aspre resistenze, dispute e conflitti. Ancora oggi, non è ovunque un fatto scontato. Il cardinale tedesco descrive questa lotta in prospettiva interdisciplinare: egli intende delineare una concezione profonda della tolleranza – come atteggiamento di virile resistenza, come esercizio di coraggio civile, mantenendo sempre una irriducibile tensione fra verità e libertà – in grado di confrontarsi con l’attuale autocomprensione della chiesa e con i cambiamenti radicali avvenuti di recente nella società.

Commento

Due idee-guida della modernità, niente affatto scontate, qui ripensate autorevolmente in un’epoca di globalizzazione