Disponibile
Pensieri e gesti per accompagnarti settimana dopo settimana nel corso dell'anno
Anselm Grün

Pensieri e gesti per accompagnarti settimana dopo settimana nel corso dell'anno

Prezzo di copertina: Euro 10,00 Prezzo scontato: Euro 8,50
Collana: Meditazioni 222
ISBN: 978-88-399-2822-1
Pagine: 104
Titolo originale: Einfach leben – Mein Wochenritual. 52 Inspirationen für den Alltag edited by Rudolf Walter
© 2014

In breve

Semplici e utili, i gesti presentati in queste pagine scandiscono il corso del tempo. I rituali hanno tutti questa caratteristica: riescono a creare luoghi e momenti sacri per condurci al nostro sé autentico, al fondo della nostra anima. I rituali qui suggeriti – siano essi compiuti vuoi in mezzo alla natura vuoi dentro le quattro mura di casa – ottengono di interrompere la pressione che il tempo esercita su di noi, ci permettono di trovare la calma e di rigenerare la nostra energia vitale, rivelandosi benefici tanto per il corpo quanto per l’anima.

Descrizione

Già altrove Anselm Grün ha descritto i rituali dell’anno liturgico oppure quelli per i vari momenti della giornata o per i diversi passaggi-chiave dell’esistenza. In questo libro, invece, l’Autore indica dei semplici rituali da compiere settimana dopo settimana, suddividendoli in diversi ambiti particolari.
Innanzitutto suggerisce gesti che donano la tranquillità per vedere la natura intorno a noi con occhi nuovi, per accogliere la forza che dal creato si riversa dentro di noi. Prende poi in considerazione i rituali che ci aiutano a vivere un tempo sacro, ad essere interamente immersi nell’attimo, a non farci condizionare da nessuno: in mezzo al trambusto della vita di tutti i giorni, creano istanti sacri. Grün si concentra in terzo luogo su quei rituali che vogliono portarci a contatto con noi stessi. E individua, in ultima istanza, quegli esercizi del corpo e dello spirito che intendono condurci alla quiete e al silenzio.
Tutti e quattro questi ambiti insieme si incontrano nel rito settimanale per eccellenza, quello del giorno festivo: per i cristiani è la domenica. Nel mezzo della frenesia quotidiana, la domenica crea una zona franca, di pace: ogni sette giorni ci dà di fermarci in mezzo al flusso e al roteare vorticoso della vita, per trovare presa nell’interiorità.

Recensioni

In questi giorni, esattamente il 15 gennaio, Anselm Grün ha compiuto 70 anni e in suo onore è stato organizzato un Simposio presso l'abbazia di Münsterschwarzach (Germania), dove risiede da quando è diventato monaco. Grazie a una prodigiosa creatività, unita a una ferrea disciplina monastica (ogni giorno scrive dalle 6 alle 8, prima di cominciare la sua attività pastorale), ha pubblicato finora circa 300 libri, tradotti in 35 lingue, per un totale di molti milioni di copie diffuse in tutto il mondo.
Presentiamo qui una delle sue ultime opere, che presenta gesti semplici e utili consigliati a chi vuole vivere il proprio tempo in modo consapevole e fruttuoso. Le caratterizza la ricerca dell'armonia interiore, della serenità, della pace. Tutti i rituali che l’autore propone creano luoghi e momenti «sacri» per condurci al fondo della nostra anima. Sono rituali che si possono compiere dovunque: in mezzo alla natura, dentro le quattro mura di casa, da soli ma anche insieme ad amici o a persone care. In tal modo si va a interrompere la pressione che il tempo esercita su di noi (un tempo che tutto divora...) e si ritrova la calma di cui abbiamo sempre necessità. Si rigenera poi la nostra energia vitale, ricavandone benefici tanto per il corpo quanto per l'anima.
Già altrove Grün ha descritto i rituali dell'anno liturgico oppure quelli per i momenti della giornata o per i vari passaggi fondamentali dell'esistenza. In questo libro, invece, indica semplici rituali da compiere settimana dopo settimana, suddividendoli per ambiti particolari quali la natura, il silenzio, il contatto con se stessi...
Tutti questi ambiti insieme si incontrano nel rito settimanale per eccellenza: quello del giorno festivo, che per i cristiani è la domenica. Nel mezzo della frenesia quotidiana, la domenica crea una zona franca di pace: ogni sette giorni ci permette di fermarci in mezzo al flusso e al roteare vorticoso della vita, per trovare presa nell'interiorità.
È un libro facile da leggere, incisivo e utile per chi voglia stabilire un contatto con la propria natura profonda. Aiuta a recuperare il senso e l'importanza della vita semplice, del contatto con la natura, del silenzio, delle pause benefiche nella frenesia della vita.


L. Dal Lago, in CredereOggi 205 (1/2015) 134-135