Disponibile
Che cos'è l'anima?
Anselm Grün, Wunibald Müller

Che cos'è l'anima?

Il mio mistero – la mia forza

Prezzo di copertina: Euro 14,50 Prezzo scontato: Euro 12,33
Collana: Books
ISBN: 978-88-399-2871-9
Formato: 13,5 x 21 cm
Pagine: 192
Titolo originale: Was ist die Seele? Mein Geheimnis – meine Stärke
© 2009

In breve

Un libro sulla vera ricchezza della persona: l’anima. Un saggio che analizza il mistero di questa “perla preziosa”, così come lo si incontra nella Bibbia, nella tradizione spirituale, nella poesia, nella psicologia del profondo e nelle esperienze concrete della vita.

Descrizione

«In questo libro desideriamo analizzare il mistero dell’anima, come lo incontriamo nella Bibbia, nella tradizione spirituale, nella poesia, nella psicologia del profondo, nel lavoro psicoterapeutico e nelle esperienze concrete della nostra vita.
Ci auguriamo che la nostra conversazione possa condurre la lettrice e il lettore a un dialogo interiore con noi e aprire loro gli occhi al mistero della loro anima e della loro vita e al mistero di Dio, che dimora sul fondo della nostra anima. Possa incoraggiarli a fidarsi della loro anima, ad abbandonarsi alla sua guida per rendere così fruttuose per la loro esistenza la forza e la dinamicità che si sprigionano da essa».
Anselm Grün – Wunibald Müller

L’anima somiglia a una perla preziosa, è la vera ricchezza, il vero Sé.
«Così faccio bene a tornare sempre a porgere l’orecchio alla mia anima, a tornare sempre a essere in contatto con lei, a tornare sempre a darle interiormente il permesso di plasmare la mia vita. Posso confidare nel fatto che mi sosterrà e mi condurrà nel fronteggiare la mia esistenza».

Recensioni

«Anselm Grün, monaco benedettino, e Wunibald Müller, psicologo, entrambi teologi, ci offrono le loro riflessioni sul mistero e la forza dell'anima. In un fitto e inteso dialogo sviluppano un'unica coerente riflessione sul tema, quasi fossero un unico autore. La teologia degli anni Settanta era scettica nei confronti dell'anima perché la vedeva troppo in contrasto con il corpo e troppo rivolta all'aldilà. I nostri autori, invece, senza pregiudizi, analizzano il mistero dell'anima come lo incontriamo nella Bibbia, nella tradizione spirituale, nella poesia e nella musica, nella psicologia del profondo e nelle esperienze concrete della nostra vita. Il discorso è colto, ricco di citazioni, interdisciplinare, ma facilmente coinvolge il lettore e lo conduce a un dialogo interiore con gli autori e ad aprire gli occhi al mistero della loro interiorità. Si inizia con un approccio approssimativo ai vari significati dell'anima oggi. Sempre dolcemente si focalizza un suo aspetto specifico: l'immortalità e la questione della vita eterna. Nella terza parte l'anima ci mette in collegamento con Dio: è la casa della preghiera e vi si accede nel silenzio. Poiché ognuno ha una vita sola, l'anima traduce in pratica la nostra vocazione, come principio di base unificante. Nella quinta parte l'anima si incontra invece nella quotidianità e "in modo preferenziale e unico" nella musica e nella poesia (p. 138). Molto belle le brevi riflessioni sull'anima che ascolta le sinfonie di Mahler o di Beethoven o una cantata di Bach. Inevitabile è poi il confronto tra la cura d'anime e la psicoterapia. Nell'ultima parte l'anima si pone tra l'io e il tu: con la misericordia si crea l'anima, che diventa fonte dell'amore».


P. Barberi, in Jesus 4/2010, 112