Disponibile
Vivere il lutto significa amare
Anselm Grün

Vivere il lutto significa amare

Vivere le nostre relazioni al di là della morte

Prezzo di copertina: Euro 14,00 Prezzo scontato: Euro 11,90
Collana: Spiritualità 166
ISBN: 978-88-399-3166-5
Formato: 13,3 x 19,3
Pagine: 168
Titolo originale: Trauern heißt lieben. Unsere Beziehung über den Tod hinaus leben,
© 2015

In breve

Un libro che insegna a dare spazio al lutto nel nostro cuore. Un libro che offre conforto e supporto in tempi difficili. E che propone anche, a beneficio del lettore, numerosi rituali da realizzare.

Descrizione

Quando muore una persona cara, occorre dirle addio. Il lutto è innanzitutto il dolore per l’addio: è un addio che fa male.
Allo stesso tempo, però, il lutto non ruota soltanto intorno al dolore del distacco, ma anche intorno ad argomenti importanti legati al rapporto con il defunto. Il lutto è amore che continua, al di là della morte.
Infine, la morte di una persona cui ero legato scuote le fondamenta dell’intera mia esistenza di uomo o di donna. Il lutto riguarda perciò anche la questione della mia identità e del senso della mia vita.

«In queste pagine desidero, per prima cosa, esaminare brevemente la natura del lutto e le sue diverse fasi. Parlerò poi della consolazione e dell’accompagnamento delle persone in lutto. Mi chiederò infine come possiamo dare al lutto una patria nel nostro cuore e nella nostra vita» (Anselm Grün).

Esperto in accompagnamento spirituale di persone in lutto, Anselm Grün indica in questo libro come parlare della consolazione alle persone in lutto e come accompagnarle alla ricerca di un loro percorso interiore di rinascita..


Debitamente accompagnati, quanti vivono il lutto potranno attraversare le varie fasi della ribellione, della disperazione e della solitudine e trovare infine dei percorsi spirituali per reagire alla perdita della persona cara. Scopriranno in sé nuove potenzialità, che fino a quel momento non avevano affatto percepito. Potranno instaurare una nuova relazione con il defunto, così che egli divenga un compagno di strada interiore, da integrare nella loro esistenza. Si apriranno così alla consolazione che proviene dal mistero stesso della risurrezione di Gesù. Perché l’amore non viene distrutto dalla morte, resiste oltre la morte. Comprendere il messaggio del defunto, essergli vicino in ciò che contava per lui può essere una via verso la vita e verso una nuova intimità, per costruire una relazione profonda.

Recensioni

Il libro insegna a vivere correttamente il lutto e spiega che cos'è, attraverso la presentazione e l'analisi approfondita delle sue varie fasi. L'autore riporta vari aneddoti, esperienze personali, passi della Bibbia e citazioni di altri autori. Osserva alcuni modi di elaborazione del lutto in diverse culture e religioni e nota come oggi sia comune reprimere le proprie emozioni, non dare spazio al lutto, non mostrare il dolore e nascondere il pianto. Si analizzano tipi differenti di lutto dovuti a cause diverse.

Parti dell'opera sono dedicate alla consolazione, all'accompagnamento delle persone in lutto e quelle morenti e ai vari rituali, come le preghiere. Anselm Grün è molto disponibile, offre comprensione e accoglienza e con un linguaggio molto semplice e chiaro ci fa conoscere il lutto e tutti i sentimenti che vi si possono legare. Aiuta ad affrontare il dolore, a esprimerlo invece di reprimerlo e a rinascere dopo una morte.


In Notiziario CDP 256, 46