Disponibile
La preghiera dei salmi
Thomas Merton

La preghiera dei salmi

Prezzo di copertina: Euro 8,50 Prezzo scontato: Euro 7,23
Scarica:
Collana: Meditazioni 225
ISBN: 978-88-399-2825-2
Formato: 11 x 20
Pagine: 72
Titolo originale: Praying the Psalms
© 2015

In breve

Terza edizione con Prefazione all’edizione italiana di Patrizio Rota Scalabrini

Il classico, prezioso volumetto sui salmi del grande monaco e scrittore di spiritualità, edito per la prima volta nel 1956 e da allora sempre ristampato, ci ricorda che «quando veramente facciamo dei salmi la nostra preghiera, quando realmente li preferiamo ad altri metodi ed espedienti, facciamo sì che Dio preghi in noi con le sue stesse parole. Ed è allora che penetriamo sul serio il senso dei salmi. Ed è proprio allora che essi diventano la nostra preghiera d’elezione».

Descrizione

«Merton ci introduce con mano sicura alla ricchezza del salterio e ci mostra come usarlo per raggiungere “la pace che viene dalla sottomissione alla volontà di Dio e dalla perfetta fiducia in lui”» (Catholic Review Service).

«L’intenzione di Thomas Merton è chiara: aiutare sacerdoti, religiosi, laici a volgersi verso i salmi pe il loro dialogo con Dio. Nei salmi, pensieri e parole sgorgano contemporaneamente dalle profondità insondabili del mistero divino e dall’intimo della chiesa, che raccoglie tutta la gamma del sentire dell’umanità, con i suoi desideri, brame, ansie, dubbi, gioie. Quello di Merton è quindi un invito a scoprire la preghiera dei salmi, a capire quanto essi siano pieni della Parola incarnata, e per la chiesa siano l’inno sponsale della sua unione con Dio in Cristo» (dalla Prefazione di Patrizio Rota Scalabrini).

Recensioni

L’invito alla lettura dei salmi di Merton può apparire datato, ma in realtà il testo è ancora attuale. La preghiera, dice l’a., è la resa a Dio e Gesù stesso pregava con i Salmi. Per questo la Chiesa deve pregare Cristo con queste stesse preghiere. Tutte le esperienze della vita trovano nei Salmi una particolare forma espressiva: dolore, gioia, smarrimento... Così ogni orante può trovare la sua propria voce: una mamma aveva trovato in un salmo, che cantilenava, il modo migliore di fare la ninna nanna al suo bambino; i poeti, con la loro particolare sensibilità stilistica possono, come Claudel, reinventare i Salmi, però senza tradirli, e ciò contribuirà a dilatare il senso della preghiera.


In Il Regno 9/2015

«Nel celebre discorso pronunciato dinanzi al Congresso degli Stati Uniti in occasione del suo recente viaggio nel Nuovo Continente, Papa Francesco ha elencato quattro grandi personalità a cui rendere particolare onore: tra esse, il Pontefice ha citato Thomas Merton, una delle figure più note del catto1icesimo americano del XX secolo. Nato nel 1915 e morto nel 1968, originario della Francia, Merton si convertì dall'anglicanesimo al cattolicesimo e a ventisei anni divenne monaco trappista, facendo il suo ingresso a Gethsemani, nello stato del Kentucky. Uomo coltissimo e scrittore particolarmente accattivante, è stato 'autore di numerose opere, alcune delle quali divenute dei classici della spiritualità contemporanea. Tra esse, spicca un breve volumetto, risalente al 1956, intitolato La preghiera dei Salmi, da poco mandato in libreria dall'editrice Queriniana in una nuova edizione arricchita dall'introduzione di Patrizio Rota Scalabrini. Merton invita il lettore a scoprire la straordinaria potenza orante del salterio, che ai suoi occhi rappresenta un autentico inno all'unione sponsale tra il Signore e la Chiesa, e afferma: “Non c'è alcun aspetto della vita interiore, alcun genere di esperienza religiosa, nessun bisogno spirituale dell'uomo, che non siano rispecchiati e vissuti nei salmi”».


M. Schoepflin, in Giornale di Brescia 30 ottobre 2015

«Terza edizione italiana dell’opera del famoso monaco trappista (1915-1968), il cui originale americano risale al 1956, il volumetto introduce al grande valore dei salmi biblici, vera anima della preghiera ufficiale della Chiesa. Merton sottolinea la preziosità di queste preghiere, che attingono alla profondità dell’animo umano e al tesoro della fede del popolo di Dio, indicando la concretezza dell’incarnazione della Parola e la possibilità di trasformare in preghiera un’ampia gamma di sentimenti umani che Dio assume ben volentieri, per placarli in un’atmosfera di abbandono e di fede. Breve presentazione del biblista Rota Scalabrini».


In Settimana 27 del 12 luglio 2015

«Giunto alla terza edizione, il libro di Thomas Merton La preghiera dei Salmi ci ricorda che quando veramente facciamo dei Salmi la nostra preghiera, quando realmente li preferiamo ad altri metodi ed espedienti, facciamo sì che Dio preghi in noi con le Sue stesse parole. Ed è allora che penetriamo sul serio il senso dei Salmi. Ed è proprio allora che essi diventano la nostra preghiera d'elezione».


F. Mariucci, in La Voce 26 del 10 luglio 2015