Ernesto Cardenal

(1925) è considerato da molti come il maggior poeta ispanoamericano della sua generazione. Fin dalla sua gioventù partecipa alla lotta contro la dittatura di Somoza. Dopo un'esperienza di conversione da una vita dissipata, entra in un monastero trappista, nel quale è discepolo di Thomas Merton. Dopo l'ordinazione sacerdotale fonda una comunità contemplativa in un’isola dell’arcipelago di Solentiname nel lago di Nicaragua, che viene distrutta dall'esercito somozista. Dopo la vittoria contro la dittatura è stato ministro della cultura dal 1979 al 1986. Sospeso a divinis da papa Wojtyla per questa sua militanza politica, in tempi recenti viene pienamente reintegrato nel ministero ordinato da papa Francesco. Oggi vive a Managua dedito alla sua opera letteraria. Tra le sue pubblicazioni in traduzione italiana: Canto all'amore (con un prologo di Thomas Merton, che riconosce nel giovane contemplativo di allora un maestro spirituale); Il vangelo a Solentiname. Cántico cósmico (1989). Telescopio nella notte oscura (1993) è il telescopio del mistico puntato sul divino nella notte oscura del nulla, che gli permette di sentire Dio che lo bacia con tutte le stelle.
ordinamento DATA TITOLO COLLANA PREZZO
Disponibile
Ernesto Cardenal Telescopio nella notte oscura Collana: Biblioteca di cultura 13 ISBN 978-88-399-1963-2 Prezzo di copertina: Euro € 7,00 Prezzo scontato: Euro € 5,95