Disponibile
Fare a meno di Dio?
Anselm Grün, Tomáš Halík

Fare a meno di Dio?

Se fede e incredulità si cercano

Prezzo di copertina: Euro 24,00 Prezzo scontato: Euro 20,40
Scarica:
Collana: Spiritualità 178
ISBN: 978-88-399-3178-8
Formato: 13,2 x 19,3 cm
Pagine: 288
Titolo originale: Gott los werden? Wenn Glaube und Unglaube sich umarmen.
© 2017

In breve

A cura di Winfried Nonhoff

«I dubbi mettono in guardia la mia fede dall’adagiarsi in un sistema di credenze. La costringono a formula re in modo sempre nuovo le sue vitali domande di senso. Purificano cioè di continuo la mia fede dalle sue proiezioni e concezioni» Anselm Grün

«Anche il dubbio che non ha il coraggio di dubitare di se stesso, che respinge gli stimoli che provengono dal mondo della fede, potrebbe finire nel cinismo e nell’amarezza, o perfino cadere nella trappola del fondamentalismo e del fanatismo» Tomáš Halìk

Descrizione

In Occidente facciamo volentieri a meno di Dio: ci sentiamo maggiorenni, indipendenti. Per i non credenti è positivo che Dio venga finalmente detronizzato. Per i credenti più critici – quelli che non si trascinano in una fede abitudinaria, senza mordente – diviene invece pressante la domanda su chi abbia occupato quei troni, rimasti vuoti. Non lontano da noi, poi, dei combattenti disposti a tutto si richiamano con ostinazione a un Dio che scende in battaglia al loro fianco per spargere terrore su di un mondo degenere e infedele. La contraddizione è stridente e suscita tanti interrogativi.
Gli autori indagano allora qui temi e atteggiamenti che caratterizzano il dubbio e la mancanza di fede oggi. Lo fanno mettendosi a nudo e offrendo uno spaccato della loro storia personale: portano nella riflessione le situazioni più disparate. All’incredulità accordano un significato purificatore per la fede. Una certa dose di scetticismo, cautela, reticenza nel professare la propria fede può essere salutare là dove certezze granitiche e inattaccabili divengono un’arma in mano a quanti si mascherano da credenti.
Ogni fede che incorpora al proprio interno una mancanza di fede evita forzature e diventa più solida e matura.