Louise Zwick

Zwick Mark e Louise. Sposati, genitori di due figli, nel 1980 hanno preso in affitto «l’edificio più brutto di Houston» e – traendo ispirazione da Dorothy Day e dal Movimento denominato Catholic Worker, che sottolinea la povertà volontaria, la nonviolenza e la cura per il povero come mezzi per realizzare il vangelo – hanno fondato «Casa Juan Diego», una istituzione finalizzata a fornire cibo e beni di prima necessità, vestiario e riparo agli immigrati che giungono in città. I coniugi Zwick avevano vissuto per un breve tempo in El Salvador prima di stabilirsi in Texas, e quell’esperienza ha implicato che per loro il flusso di rifugiati centroamericani che si riversavano su Houston negli anni Settanta e Ottanta avesse una sorta di immediatezza personale. Agli inizi ricevevano principalmente profughi in fuga dalle guerre in El Salvador, Nicaragua e Guatemala – gente tanto di una parte quanto dell’altra delle fazioni in lotta. Poi hanno cominciato a ricevere anche honduregni e messicani, che emigrano essenzialmente per motivi economici. Ultimamente, è capitato loro di ospitare anche persone provenienti da Brasile, Cina, Europa dell’Est e Africa. Per ulteriori informazioni, cf. http://cjd.org/
ordinamento ORDINE TITOLO COLLANA PREZZO
Disponibile
Maria Clara Lucchetti Bingemer, Jon Sobrino, Andrés Torres Queiruga (edd.) Concilium 3/2013 Ripensare la santità Prezzo di copertina: Euro € 16,00