03/09/2019
437. MICHAEL LOUIS FITZGERALD di Rosino Gibellini
Ingrandisci carattere Rimpicciolisci carattere


Papa Francesco ha convocato per il 5 ottobre un nuovo concistoro, annunciando tredici nuovi cardinali per la chiesa missionaria. Tra questi cardinali vogliamo ricordare in particolare mons. Michael Louis Fitzgerald, esperto nelle relazioni islamico-cristiane.

Nato a Walsall, Inghilterra, nel 1937, mons. Fitzgerald entra nella congregazione dei Missionari d’Africa e viene ordinato sacerdote il 3 febbraio 1961. Nel 1987 viene nominato segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, mentre nel 1992 riceve la consacrazione episcopale come vescovo di Nepte (Tunisia). Nel 2002 viene nominato presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso e viene nominato arcivescovo; infine, il 15 febbraio 2006 Benedetto XVI lo nomina nunzio apostolico per l’Egitto.

Tra le sue pubblicazioni, sono da citare: Dieu rêve d'unité. Les catholiques et les religions: les leçons du dialogue. Entretiens avec Annie Laurent (Bayard, Paris 2005); Interfaith Dialogue. A Catholic View (SPCK, London / Orbis Books, Maryknoll, NY 2006); e in italiano Lodate il nome del Signore. Meditazioni sui nomi di Dio nel Corano e nella Bibbia (Qiqajon, Bose 2017).

Mentre ci congratuliamo con mons. Fitzgerald, desideriamo qui menzionare, tra i tanti impegni e le svariate cariche da lui ricoperte, anche la sua presenza come guida dotta e cordiale del viaggio studio in Giappone, organizzato dall'Editrice Queriniana nell’agosto del 1992.

Questo viaggio studio Queriniana aveva come tema: «Spirito e tecnologia». Per quanto riguarda la tecnologia abbiamo visitato tra le varie cose la centrale nucleare Tokaimura, mentre per la mistica i partecipanti al viaggio studio hanno trascorso un periodo sul monte Hiei per discutere i principi filosofici relativi a Occidente e Oriente.

 








© 2019 by Teologi@Internet

Forum teologico diretto da Rosino Gibellini

Editrice Queriniana, Brescia (UE)

 

Teologi@Internet: giornale telematico diretto da Rosino Gibellini