02/03/2020
453. Ernesto Cardenal (1925-2020) In memoriam
Ingrandisci carattere Rimpicciolisci carattere

È morto, all’età di 95 anni, il poeta nicaraguense Ernesto Cardenal, figura chiave della teologia della liberazione. La Queriniana ha pubblicato a suo tempo un importante testo poetico, Telescopio nella notte oscura, dal quale proponiamo dei brevi estratti, in ricordo del suo Autore.


 

Superintelletto dell'universo 

ti han chiamato.

lo ti chiamo semplicemente:

mio amato.

Con me hai proprio giocato a dadi

e hai rischiato tanto

e molte volte sul punto di perdere

e hai vinto.

Ma i dadi non eran truccati?

Certe volte hai passato il segno

riguardo al mio libero arbitrio.

Era tanto il tuo amore

che l'hai violato.

 

***

 

Un giorno ti abbraccerò fuori del tempo

dove tutto succede nello stesso tempo.

Girando e girando sul suo asse,

girando e girando giorno e notte,

e c'è giorno e notte per il suo girare.

Di altri pianeti non sappiamo,

ma tu hai disposto che in questo ci addormentiamo,

e io reclinato sul tuo petto mi sono addormentato

mentre s'alzano e scendono gli aerei.

 

 

Oggi non ho avuto alcun momento di preghiera.

Vuol forse dir questo che si è meno insieme?

 

***

 

Mi dà un brivido pensare

come sarà che dici

quando dirai il mio nome.

 

 

Con quel che Tu mi proporrai per dopo.

 

 

Quella notte nell'isola di Vancouver

aprii la finestrella del motel

e al vedere le stelle

quasi piangevo.

Eran tante quella notte

e mi baciavi con tutte quante.

 

 

Ti innamorasti di me.

«Lo si chiami pur Dio se si vuole»

dice un libro di scienza.

Non m'importa se così ti chiamo

o non ti chiamo

però ti amo.

Anche se tu non mi amassi io ti amo.


 



© 2020 by Teologi@Internet

Forum teologico
diretto da Rosino Gibellini
Editrice Queriniana, Brescia (UE)

Teologi@Internet: giornale telematico diretto da Rosino Gibellini